Associazione Terradiluce

Benessere e consapevolezza nel qui e ora

Le basi dell’orientamento energetico

formecolBase dell’orientamento energetico è la consapevolezza che si sprecano moltissime energie.

Noi esseri umani disperdiamo davvero un sacco di energia a tutti i livelli.

Fisicamente: adottando posture sbagliate; camminando male e distribuendo negativamente i pesi del corpo; irrigidendoci; respirando troppo e male; dimenticando di “lubrificare” le articolazioni che sono veri e propri snodi dell’energia corporea; trascurando il collegamento con terra e cielo, come fanno in modo naturale animali e piante.

Emotivamente: censurando le emozioni o identificandoci troppo in esse; lasciandoci sopraffare dal sequestro emotivo e dallo stress; sprecando tempo ed energia nel valutare, interpretare e analizzare le emozioni anziché lasciarle andare; nel dare potere a situazioni, persone ed eventi anziché a noi .

Mentalmente: perdendo la pace nel chiacchiericcio mentale o in uno sterile dialogo interno non finalizzato; abbandonando il qui ed ora per inutili spostamenti nel passato o nel futuro; identificandoci con la vocina che parla nella nostra testa; affannandoci di voler ostinatamente capire, interpretare e valutare; non accorgendoci di convinzioni limitanti, etichette e virus mentali inutili e inopportuni.

La dispersione energetica porta inesorabilmente una serie di conseguenze nella nostra visione della realtà e nell’autostima, condizionando comunicazione, risultati, vita sociale, relazionale e professionale.

La dispersione energetica blocca o rallenta le nostre funzioni superiori come l’intuizione, la creatività e la fiducia, condizionando la sincronicità che creiamo e le connessioni spirituali.

Come ci insegna la fisica moderna, noi esseri umani abbiamo una grandissima responsabilità sul mondo che ci circonda. La qualità della nostra energia, l’umore, i sentimenti, le emozioni e i pensieri che produciamo, influiscono non solo su di noi ma anche su chi ci sta intorno, specialmente le creature più fragili e sensibili come i bambini e gli animali…

Obiettivo della scuola di orientamento energetico psicofisico è stimolare e sensibilizzare, condividendo strumenti, strategie, idee ed esercizi, per imparare a orientare al meglio le proprie potenzialità e risorse.

Con un percorso di studio, sperimentazione e ricerca iniziato da oltre venticinque anni, abbiamo operato una sintesi tra modelli, discipline e tecniche antiche e moderne, derivanti sia dalla cultura orientale che occidentale, che si sono dimostrati più efficaci in questo senso….

Se sei stufo di sprecare energia e hai voglia di esprimere al meglio le tue potenzialità, segui il nostro blog e partecipa ai nostri corsi, ti aspettiamo!

 

Annunci
Lascia un commento »

Angeli

Cherubini_raffaelloGli Angeli non sono biondi e con le ali. Sono flussi energetici, corsie preferenziali e scopi di cui ci possiamo accorgere e che possiamo scegliere di seguire per rendere più fluida, intensa e felice la nostra vita.

Al termine della nostra ultima incarnazione, il nostro essere di luce si è seduto a tavolino con il nostro futuro angelo custode. Facendo consapevolezza sulle esperienze della vita appena trascorsa, sulle lezioni apprese e su quelle ancora da integrare, hanno felicemente concordato, come in un bellissimo consiglio di classe evoluto, quali sarebbero state le sfide e gli scopi da affrontare volentieri nella vita futura.

È stato scelto un luogo, un contesto, un momento specifico in cui nascere, per assicurarsi di entrare nella vita con un corredo di finestre di opportunità e potenzialità ben precise assicurateci dal nostro tema natale astrologico e dal bagaglio biologico e genetico dei genitori.

Come accade sempre, una volta incarnati, ci siamo dimenticati completamente di ciò che l’essere di luce aveva scelto e ci siamo ritrovati proiettati in una falsa (o meglio, incompleta) identità dettata dalle condizioni genetiche, culturali e ambientali della nuova famiglia.

Il nostro nuovo angelo custode, come tutti gli Angeli, sapeva benissimo che è facilissimo identificarsi completamente nell’identità parziale e incompleta dell’incarnazione presente, e sin da bambini ha iniziato a stimolarci con sensazioni, colori e suggestioni che potessero in qualche modo farci ritrovare la strada.

Consapevole dell’inevitabile incapacità dei genitori biologici di attivare in noi il ricordo dell’essere di luce, e dell’altrettanto inevitabile caparbietà del nostro nuovo ego terreno nel farci sprecare un sacco di energia in suggestioni e impressioni sensoriali degne del più grande paese dei balocchi, ha iniziato ben presto a pungolarci soprattutto nei momenti più difficili e tristi, in cui eravamo più disponibili perché le false convinzioni della mente e dell’ego tendevano a vacillare.

Il corredo biologico, genetico e culturale scelto, tuttavia comprendeva un insieme di potenzialità e risorse funzionali per “accorgersi” in qualche maniera del vero scopo per cui avevamo scelto di incarnarci nuovamente e perciò, una volta cresciuti, le esperienze di vita, gli incontri, le scelte e gli eventi hanno aiutato ognuno di noi a crearsi dei “tormentoni” esistenziali e delle condizioni per “costringerci” a fare i conti con gli scopi dell’incarnazione….

Se in questo periodo della vita o ciclicamente (ogni anno, ogni due anni e mezzo circa o ogni sette anni ….tanto per dire) ti trovi a riflettere, a mugugnare, a provare rancore, rabbia, risentimento o vittimismo per qualche questione irrisolta ricorrente ….attenzione! Potrebbe non essere così negativo come credi!

Potrebbe essere un’ occasione per svegliarsi, uscire dal letargo dell’identificazione, rendersi conto che il copione è  più ampio di quello che sembra, che la vita non è solo “funzionare” – andare a lavorare – guardare la televisione – fare commenti sul tempo – parlare di  luoghi comuni –  preoccuparsi di temi scontati come “salute, lavoro, amore, fortuna”….e dalla ricerca della normalità.

C’è di più.  Hai uno scopo!

Hai un meraviglioso Angelo Custode che definisce e descrive questo scopo…..

Una corrente da seguire per essere felice….

Un fiume con tanti affluenti (che si chiamano Angeli della tua costellazione)

La possibilità di connetterti con questo scopo e con queste frequenze per essere più felice tu e le persone che ti circondano….

Però stai tranquillo e sereno e non sentire alcuna urgenza…. Hai tutto il tempo che vuoi. L’eternità. Puoi fare tutte le deviazioni e prendere tutte le diramazioni che credi….

Al termine di questa vita il tuo saggio essere di luce e il tuo futuro angelo custode tireranno le somme e insieme pianificheranno il nuovo ciclo e così via per molte e molte vite future….E quando ti accorgerai di chi sei veramente, benedirai questa splendida consapevolezza!

Un abbraccio di luce

 

Lascia un commento »